martedì 1 luglio 2014

SEI SEGNI PER CUI LA SIBO (SINDROME DA CRESCITA ECCESSIVA BATTERICA NEL PICCOLO INTESTINO) POTREBBE ESSERE LA CAUSA SCATENANTE LA VOSTRA SINDROME DELL’INTESTINO IRRITABILE (IBS)

I pazienti con diagnosi di IBS presentano in oltre il 50% dei casi uno squilibrio soggiacente e forse in parte causale chiamato SIBO, che significa sindrome da eccessiva crescita batterica intestinale (Syndrome by Intestinal Bacterial Overgrowth). La maggior parte dei nostri batteri intestinali dovrebbe, infatti, essere nel colon. Quando i batteri migrano all'indietro, nel piccolo intestino, o quando è presente una ridotta produzione di acido nello stomaco, o quando questo acido lo riduciamo noi con l’utilizzo di farmaci antisecretori a lungo termine, o scarsa produzione di enzimi pancreatici, i batteri normalmente presenti nel tenue possono proliferare e causare sintomi quali diarrea, gas o gonfiore. 

Sei segni che potrebbero indicare la SIBO
  • Se avete osservato che le fibre alimentari peggiorano la vostra stipsi.
  • Se avete notato un miglioramento dei sintomi da IBS quando avete assunto antibiotici.
  • Se avete osservato un aumento dei gas e del gonfiore dopo aver assunto probiotici contenenti prebiotici (inulina).
  • Se siete celiaci o intolleranti al glutine e non avete avuto il 100% di risoluzione dei sintomi osservando una dieta priva di glutine.
  • Se avete osservato sintomi cronici di gas, gonfiore, stipsi o diarrea dopo l'assunzione di farmaci antidolorifici, come gli oppiacei.
  • Se gli esami del sangue evidenziano cronicamente ferro o ferritina bassi con nessuna causa nota.

I sei sintomi principali della SIBO



Gonfiore e distensione addominale
Stipsi
Diarrea
Dolore o disagio addominale
Reflusso acido o pirosi
Gas eccessivo e/o eruttazioni 








Come si fa a sapere che questo non è alterata permeabilità intestinale? 

Mentre la SIBO solitamente si manifesta con sintomi locali gastrointestinali, una sindrome da alterata permeabilità intestinale (Leaky Gut Syndrome) si manifesterà con sintomi sistemici che interessano principalmente il sistema immunitario. Si deve tener presente che non è raro avere sia SIBO, sia sindrome da alterata permeabilità intestinale simultaneamente. E molto spesso, chi è affetto da SIBO per un lungo periodo di tempo, svilupperà un intestino permeabile. 

Qui ci sono alcuni segni sistemici di una permeabilità intestinale alterata:

  Ipersensibilità multiple agli alimenti.
  Eritemi cutanei, acne o rosacea.
  Sintomi respiratori, come l’asma.
  Sintomi allergici, o aumento degli effetti stagionali di allergie già note.
  Affaticamento cronico
  Sensazione di confusione cerebrale o di scarsa concentrazione, specialmente dopo i pasti.
  Qualsiasi malattia autoimmune.
  Dolori articolari o artrite.
  Cefalee ripetute o emicranie.

Va ricordato che la SIBO può causare la sindrome da intestino permeabile, ma che non tutti i soggetti con SIBO presentano alterazioni della permeabilità intestinale. Circa la metà dei pazienti diagnosticati con SIBO avrà anche la sindrome da alterata permeabilità intestinale. Nella maggior parte dei casi, se la SIBO viene curata adeguatamente, si riscontrerà anche una normalizzazione della permeabilità intestinale! 


10 condizioni che possono predisporre alla SIBO
  • Ipocloridria (ridotta secrezione di acido da parte dello stomaco.
  • Insufficienza pancreatica.
  • Ridotta motilità nell’intestino tenue.
  • Ostruzione intestinale.
  • Malattia diverticolare.
  • Resezione chirurgica intestinale o chirurgia bariatrica.
  • Avvelenamento alimentare (IBS post-infettiva).
  • Danni neuronali che coinvolgono i tratto gastrointestinale.
  • Farmaci, come gli oppioidi.
  • Qualsiasi malattia che rallenti la motilità (diabete, ipotiroidismo)

 Altri disturbi che possono essere associati con SIBO
  • Artrite reumatoide
  • Spondilite anchilosante
  • Tiroidite di Hashimoto
  • Sclerodermia
  • Rosacea
  • Sindrome delle gambe inquiete (Restless leg sindome)
  • Insufficienza pancreatica
  • Malattie di fegato
  • Diabete
  • Malattia di Crohn
  • Insufficienza renale
  • Fibromialgia
  • Celiachia
  • Diverticolosi

Come far diagnosi di SIBO:
Chiedete al vostro medico di prescrivere il Lattulosio Breath Test (preferibile al glucosio in quanto consentirà una valutazione completa del piccolo intestino vs. quella del solo duodeno). Potrebbe anche essere necessario effettuare un’analisi completa delle feci e degli acidi organici urinari, che possono indirizzare verso altre disbiosi, ma che non sono in grado di valutare direttamente la presenza di sovracrescita batterica del piccolo intestino. 

Come si tratta la SIBO:

Opzioni dietetiche:
  • Dieta paleo o dieta paleo autoimmune.
  • Dieta a basso contenuto di FODMAP.
  • Dieta GAPS.
  • Evitare completamente l’alcol.
  • Usare attenzione con i probiotici/prebiotici.
  • Usare attenzione con gli alimenti fermentati poiché possono aumentare l’istamina.
  • Dieta elementare “fatta in casa”  secondo il Dr Siebecker

Antibiotici:
  • Rifaximina
I miei antibiotici vegetali preferiti:
  • Allimed (capsule di allicina)
  • Capsule di Berberina 500
  • Biocidin Forte capsule
  • Olio di origano
  • Artemisina 200 capsule
  • Lapacho tintura madre

Trattare la SIBO con successo non è sempre facile e può richiedere alcune modifiche non secondarie all'alimentazione e farmaci o trattamenti naturali per un periodo anche lungo di tempo. 
Comunque, il fatto di riottenere un riequilibrio della salute del microbiota intestinale costituirà il passo più importante per raggiungere nuovi livelli di salute e di vitalità.